No Banner to display

Serie A, bagarre per il titolo: chi spodesta la Juve? Le quote aggiornate per lo scudetto

chi vince lo scudetto

Con il girone di andata appena conclusosi, in Serie A si comincia a parlare finalmente di scudetto. L’obiettivo finale e la meta da raggiungere per i club che sono in lotta tra di loro. Su di tutti Juventus ed Inter, che sono appena all’inizio del loro testa a testa: i bianconeri, complice la vittoria di San Siro e qualche passo falso non atteso dai nerazzurri, ora comandano a più quattro punti. Ma si tratta di una corsa più accesa che mai e che mette al centro del duello anche altre protagoniste: Lazio, Atalanta, Roma. E non solo. Chi vince in Serie A quest’anno?

Le quote per la vittoria dello scudetto sono a favore chiaramente della Juve, data come vincitrice da bwin a 1.36: i bianconeri partono col favore del pronostico, complice il monopolio che da otto anni tengono avanti. Il sarrismo, però, al momento poco si vede e parte della tifoseria ha cominciato a storcere il naso per una squadra dal grande potenziale ma talvolta, inaspettatamente, autolesionista. I punti sull’Inter per ora sono quattro, che di certo non fanno dormire sonni tranquillissimi. Diventano tre sulla Lazio, se si considera che i biancocelesti hanno una gara da recuperare. Per ora l’asticella in casa bianconera viene tenuta alta da Dybala e soprattutto da Cristiano Ronaldo, reduce da un periodo di forma stellare. Basterà?

Di certo non lo spera l’Inter di Antonio Conte, in piena corsa per il titolo e per i bookmakers quotata a 4.50: i nerazzurri, per ora, hanno già fatto più di quanto ci si aspettava. Ora per Lukaku e compagni è tempo di un ulteriore passo in avanti, e in questo c’è tutto l’ausilio del mercato: dopo Young e Moses, passi avanti sono stati fatti per Eriksen, sempre più nerazzurro. Una squadra pronta ad insidiare la Juve: sarà battaglia fino alla fine.

quote scudetto

Ed in questo tam-tam balla anche la Lazio, clamorosamente in corsa e libera da ogni altro pensiero: fuori dall’Europa League e fuori dalla Coppa Italia, i biancocelesti, la cui quota è di 6.50, sono pronti a stupire e ad inserirsi approfittando di eventuali passi falsi di Juve e Inter. Undici vittorie consecutive, una rosa sull’onda dell’entusiasmo e un allenatore, Inzaghi, pronto a fare ancora un passo in più. Giornata dopo giornata la quota dei laziali si abbassa, sicuramente Immobile e compagni vogliono continuare a stupire.

Tolte queste tre, seguono tutte le squadre che completano il primo sestetto del campionato: l’Atalanta dei miracoli di Gasperini, per esempio, quotata a 101.00, è un avversario sempre ostico, nonostante qualche scivolone di troppo (non ultimo quello contro la Spal). Gli orobici però quasi sempre strappano applausi e spettacolo, ma proprio gli stop rischiano, alla lunga, di minare un percorso che finora merita solo complimenti. Dicasi lo stesso della Roma di Fonseca, partita tra lo scetticismo e brava a consolidare un quarto posto che finora è ben saldo. La quota scudetto dei giallorossi è la stessa dell’Atalanta e il problema nella Roma è probabilmente lo stesso: troppi passi falsi, uno shock recente con la perdita di Zaniolo, ed il caso-mercato Politano-Spinazzola. Tutta carne a cuocere su un fuoco quasi sempre rovente. Lo scudetto, per Atalanta e Roma, è improbabilissimo. Ma nel calcio le probabilità lasciano il tempo che trovano.

Tra le quote c’è spazio anche per le sorprese: a 501.00 si trova il Napoli, reduce da un campionato finora disastroso, che parla di ventiquattro punti e un quattordicesimo posto che smentiscono tutti i pronostici della vigilia. Per Gattuso l’arduo compito di raddrizzare una situazione ormai compromessa, dopo anni di lotta e di dominio dei partenopei su quasi ogni campo d’Italia. Servirà un miracolo, anche solo per l’obiettivo minimo della Coppa Italia. Chi invece ha una quota più alta del Napoli è il Cagliari (751.00): i sardi hanno cominciato come meglio non potevano, facendo gridare al miracolo. A fine girone d’andata però le cose sono cominciate ad andar storte e ai risultati utili sono seguiti sconfitte e pareggi. Un po’ troppo per una squadra che, comunque, può dire la sua per una qualificazione in Europa League che sarebbe un già grande, forse grandissimo traguardo.

Commenta con Facebook

LASCIA UN COMMENTO


pronostici telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pronostici Serie A